Social Score

Facebook è un business di successo. Questo si sa. Quotato in borsa, il prodotto di Mark Zuckerberg è diventato ormai una macchina per fare soldi, ma allo stesso tempo offre alle aziende opportunità considerevoli da non trascurare.

Ecco che nell’ultima Facebook Developer Conference (F8) è stata annunciata l’introduzione di Bots on Messenger, innovazione capace di aumentare la velocità e l’efficacia delle interazioni tra utenti e imprese sulla piattaforma Messenger.

Perché i Bots possono essere considerati la nuova frontiera del Customer Care?

Mettiamo il caso abbiate comprato l’ultimo modello di asciugacapelli di una nota azienda che, dopo circa una settimana, non funziona più. Cosa avreste fatto?

Sareste dovuti ritornare in negozio muniti di scontrino, richiedere il cambio e sperare che l’apparecchio fosse stato disponibile in magazzino, onde evitare di ritornare di nuovo.

Pensate, invece, di non andare da nessuna parte, aprire Facebook Messenger dovunque voi siate e inviare un messaggio alla Pagina Ufficiale dell’azienda per richiedere chiarimenti, ottenendo dall’altro lato una risposta immediata grazie ad un Bot. Se foste proprio fortunati, vi verrà fornita una soluzione efficace, come l’invio della vostra ricevuta d’acquisto che avevate dimenticato di mettere da parte.

Da oggi in poi tutti gli sviluppatori e le aziende che saranno in grado di elaborare Bots per Messenger potranno proporli a Facebook ed usufruire di una piattaforma tra le più famose – che contava nel 2015 900 milioni di persone e 50 milioni di aziende – per creare esperienze più coinvolgenti e soddisfacenti.

Eravamo 4 amici al bar: quando la messaggistica si trasforma in business

Niente più App da installare, Landing Page da raggiungere, Form da compilare o dati della carta di credito da inserire, sviluppare Bots per Messenger permetterà alle aziende di elaborare servizi pensati per la comunicazione diretta con i propri clienti grazie all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale.

Si sa, la competizione con Telegram si è fatta sempre più serrata. Non sembra un caso la proposta di Zuckerberg e la voglia di ripiegare i maggiori sforzi del Business sulla messaggistica istantanea, in un ecosistema digitale in cui una funzionalità più è veloce più è efficace.

I clienti potranno conversare con i Messenger Bots così come se stessero parlando con un amico: parola di Zuckerberg!

I vantaggi per l’utilizzo dei Bots for Messenger

Come può un Bot creare una relazione personale con l’interlocutore? Si è tenuto conto soprattutto della creazione di esperienze interattive coinvolgenti per l’implementazione delle diverse funzionalità. Gli sviluppatori, quindi, potranno avvalersi di:

  • Un sistema Messenger Send/Receive API: le aziende possono inviare risposte immediate ai quesiti più comuni posti dai clienti non solo con l’aiuto di semplici messaggi testuali ma anche di immagini, link e call-to-action;
  • Templates per Messaggi: non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che si vede. Gli utenti non devono apprendere linguaggi di programmazione per interagire con i bots, poiché il sistema prevederà la strutturazione di messaggi coinvolgenti e templates intuitivi;
  • Messaggi di Benvenuto: gli strumenti per personalizzare l’esperienza dei clienti ci sono tutti, compresa la schermata iniziale di benvenuto e gli inviti all’azione. Inoltre, una barra di ricerca aiuterà gli utenti a scoprire i diversi Bot, a seconda del loro obiettivo.

L’obiettivo è fornire un valore significativo per i clienti di un’azienda, arricchendo l’esperienza fornita da un normale Customer Care con l’aiuto della tecnologia e l’integrazione con i Social e il Mobile.

Così potrete prenotare il vostro ristorante preferito, modificare l’ordine effettuato in negozio, dare un’occhiata agli annunci Carousel disponibili e pagare direttamente da Messenger per acquistare.

I Bots rimpiazzeranno le App nei servizi di Customer Care?

Una domanda sorge spontanea: in futuro le persone saranno sostituite dai Bots e le App diventeranno obsolete?

Gli scenari futuri restano sempre negli occhi di chi avrà la capacità di aspettare.

Ad oggi possiamo solo dire che Facebook continua a tenere il passo ed a sfruttare l’enorme banca dati di utenti che possiede per veicolare innovazione e opportunità di business per le aziende. Inoltre, il Colosso Social assicura: “people’s experience on Messenger is at the heart of everything we do”.

Iniziate la conversazione. Facebook non smetterà mai di stupirvi.

Senza considerare lo sviluppo del sistema sul riconoscimento del linguaggio naturale Wit. Ai (acquistato nel 2013) ed i relativi studi sull’intelligenza artificiale M, l’assistenza al cliente scoprirebbe senza dubbio nuove frontiere, consentendoci addirittura di chattare vocalmente su Messenger senza dover digitare alcun testo.

Che dire? Chi converserà vedrà!

Social Score
Autore: Valentina Varlese
letture : 704
Social Media Manager
Divisione Digital Marketing
Le poesie scritte di nascosto, il primo blog su Splinder, gli articoli sui quotidiani locali, quante parole. Valentina si sente viva soltanto imprimendo vocaboli su di un foglio prima e su di una tastiera poi. Collezionando esperienze come Giornalista e Web Content Editor, lavora dal 2009 in ambito Digital Marketing con un'attenzione particolare ai Social.

Iscriviti a nostra newsletter: zero spam, tanti contenuti utili ogni settimana

2 thoughts on “Facebook Messenger e Bots: le nuove frontiere del Customer Care

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *