Social Score

Come ogni anno il report Brand Finance Global 500 fotografa la situazione mondiale riguardo la classifica dei brand che producono più fatturato al mondo. Il 2017 è decisamente l’anno di Google, con un fatturato di 109, 470 miliardi di dollari, che gli fa guadagnare il podio, battendo lo storico rivale Apple che dal 2011 lo aveva spodestato. Anche Amazon, Disney e Lego, però, vanno forte, mentre le “corporation” cinesi, si lanciano all’assedio dei Brand mondiali.

Brand Finance Global 500

Nel corso del 2016 il valore del Brand Google è aumentato del 24% mentre Apple è diminuito del 27%, registrando un fatturato di 107,1 miliardi di dollari. Apple perde il primato soprattutto a causa dei nuovi modelli di iphone e di un mercato saturato con la concorrenza agguerrita dei modelli di smartphone cinesi. Nel primo quarto fiscale dell’anno, invece, i dati per Apple sono stati migliori, rappresentando anche un record storico, con una quota di 78,4 miliardi di dollari. Terza, con 106,396 di ricavi e guadagnando una posizione rispetto al 2016, Amazon, in grande crescita anche grazie all’apertura verso nuovi mercati, vedi le auto.

Cosa si intende per valore del marchio

Il top ranking mondiale, effettuato dalla società di analisi Ranking the Brands con il supporto di SyncForce Portfolio Lifecycle Management, si divide per categoria, scandagliando i vari settori dall’Avertising alla Brand popularity, dal Brand Value alla Custmer Satisfaction.

L’indagine Brand Finance Global 500 tra i suoi parametri di valore di un marchio considera quelli in grado di influenzare in misura maggiore il valore complessivo di una società, sia dal lato degli azionisti che dei finanziatori.

Ad esempio, il valore di un marchio mira a definire il valore complessivo dei suoi ricavi ed è stabilito mediante:

  • la solidità del brand
  • il ritorno dell’immagine
  • il fatturato
  • i margini

Lego primo tra i marchi più forti

Nella classifica dei marchi più forti Lego è sul podio, scansando il rivale Disney al sesto. Poi seguono Google, Nike e Ferrari, al quarto posto. Lego, dopo un periodo di declino, oggi è tornato quindi ad essere il marchio più forte del mondo grazie ad una grande esposizione mediatica (StarWars Lego, Lego Batman, Harry Potter Lego) e si prevede una costante crescita e il consolidamento del marchio grazie ai prossimi film.

La ricerca sul web, il grande business di Google

La risalita al podio di Google è stata determinata anche da un aumento del 20% dei ricavi pubblicitari. Nonostante la società di Mountain View abbia diverse controllate e segmenti di business, il suo focus resta la ricerca sul web, da cui ha ottenuto i principali ricavi in advertising, grazie ai sempre più importanti investimenti che le aziende fanno sul web.

Dalla Cina con furore

Infine, da non sottovalutare, nella classifica, la posizione delle società cinesi: dalla industrial and Commercial Bank of China che vola dal 14mo al 10 posto nella classifica con un valore di 47,832 miliardi di dollari a China Mobile Limited che lo segue a ruota, alle Bank of China e China merchant Bank, non molto lontane e China Telecom, l’assedio non accenna a diminuire. L’occhio “cade” sulla tipologia di aziende: banche e compagnie telefoniche.

Scarica il report

Social Score
Autore: Andromeda Aliperta
letture : 223
Web Content Manager
Area Digital Marketing
Appassionata di fantascienza, nonsense e paradossi, cinema d’essai e musica, nella sua vita ha consumato quintali di carta scrivendo e leggendo un po' di tutto: saggi, romanzi, poesie, racconti, lettere d’amore, liste della spesa, reclami di vario genere e natura.
Dal 2000 si interessa alla comunicazione digitale in tutte le sue declinazioni e comincia a frequentare corsi e master creando contenuti per il web, a 360°.

Iscriviti a nostra newsletter: zero spam, tanti contenuti utili ogni settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *